Monday, 7 March 2011

Aggiornamento - immatricolazione auto italiana in Germania

Ciao,

questo e' un breve aggiornamento del post precedente riguardo alla procedura per immatricolare una macchina con targhe italiane in Germania.
Per prima cosa SCONSIGLIO VIVAMENTE di usare ADAC come compagnia assicuratrice.
E' vero che e' la principale e che offre dei servizi eccellenti e che ha dei "negozi" in ogni citta', ma in quanto "stranieri" per poter far riconosere la propria classe occorre chiedere una TRADUZIONE CERTIFICATA del proprio attestato di rischio in lingua tedesca (circa 60 euro). Inoltre, nonostante abbia consegnato tale certificato, sto ancora aspettando l'adeguamento della tariffa da circa due mesi. Per finire, se in Italia eravate assicurati con le compagnie telefoniche tipo Directline o Genialloyd, molto probabilmente esiste anche la "versione" tedesca. Per cui non dovete far altro che chiedere di essere "trasferiti" su quella tedesca: ovviamente la classe viene riconosciuta direttamente senza bisogno di traduzioni certificate...

Breve aggiornamento fresco di ieri (10-3-2011). Sono andato in un ufficio ADAC per capire se mi avevano cambiato la tariffa...e cosa scopro?
Che non possono (vogliono?) tenere conto della mia classe italiana (dopo il tempo e i soldi spesi per la traduzione certificata e nonostante mi avessero assicurato che con quel documento la classe sarebbe stata riconosciuta) e che quindi per loro sono in classe 0 (tenete conto che in Germania la scala e' al contrario rispetto all'Italia, in quando indica gli anni senza incidenti; quindi se raggiungi la 25 benefici della tariffa migliore.)
Ho chiesto spiegazioni e l'unica cosa che mi hanno saputo dire e' stata di chiamare un numero (a pagamento) e parlare direttamente con gli uffici ADAC, visto che loro sono solo una "filiale"...
Quindi, mi raccomando EVITATE DI COMMETTERE IL MIO STESSO ERRORE.

NON RIVOLGETEVI AD ADAC!!!

Michele

44 comments:

  1. ciao michele,
    sono Francesco.
    vivo da 2 anni in germania e vorrei immatricolare la mia auto italiana in germania. quanto è il costo? un mio amico la sett scorsa ha immatricolato la sua moto italiana qui e ha pagato circa 700 euro.
    grazie

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Michele sono Toni volevo chiederti un informazione ho chiesto per cambiare le targhe italiane qui in germania pero mi chiedono in foglio del tipo di macchina che ho una mitsubishi che sia CE cosa significa?
      Risp per poacere grazie

      Delete
  2. @ Francesco: come descritto nel mio post precedente (http://micheleburigo.blogspot.com/2010_10_01_archive.html) dovresti spendere circa 200 euro (piu i soldi per l'assicuarazione ovviamente). Naturalmente devi fare tutto da solo senza l'appoggio delle agenzie, il che potrebbe giustificare la differenza di costi con il tuo amico...

    ReplyDelete
  3. ciao Michele,
    che dire, quando cerchi un'info sei contento che qualcuno la dia, ed ancora di più se è esaustiva. quindi complimenti ;)
    una info:come/dove posso calcolare il bollo in DE?
    seguendo i tuoi consigli ho provato a far preventivi di assicurazione RCA base online. solo che non conoscendo il tedesco ho messo opzioni alla rinfusa..ahahaha! cmq grazie
    giuseppe

    ReplyDelete
  4. PS: ho dato un'occhiata al tuo sito.
    complimenti per la tua carriera
    ciao
    giuseppe

    ReplyDelete
  5. Ciao, non vorrei sembrare inopportuno, ma io vorrei comperare un'auto (abbastanza vecchia)da un privato in Germania e poi immatricolarla in italia, non è che potresti darmi qualche dritta su come muovermi in Germania per fare il passaggio di proprietà e ottenere la documentazione che necessita?
    Ti ringrazio anticipatamente.
    Matteo

    ReplyDelete
  6. @ Giuseppe: Grazie Giuseppe! Purtroppo non so come calcolare il bollo in Germania...Riguardo ai preventivi, se metti le informazioni sbagliate, i preventivi posso cambiare e anche di molto!

    @ Matteo: Non so come funzioni il passaggio di proprieta' in Germania, ma tranquillo che non puo esser piu' complicato di quello italiano!

    ReplyDelete
  7. Michele,
    complimenti per la tua competenza. Ho solo una domaanda: hai già risposto che poter immatricolare a proprio nome un'auto in Germania bisogna avere la residenza in Germania. Sai se c'è un modo per aggirare, anche temporaneamente, tale impedimento, ossia immatricolarla in Germania anche se si ha la residenza in Italia senza intestarla a qualcuno con residenza in Germania?
    Ciao e grazie
    Stefano

    ReplyDelete
  8. @ Stefano; non credo sia possibile in quanto ti richiedono il certificato di residenza...

    ReplyDelete
  9. ciao michele, vorrei chiederti un'informazione. io vivo in germania da un anno e devo vendere la mia auto immatricolata in italia ad un privato tedesco. Ora dobbiamo immatricolarla noi oppure ki la vuole acquistare? e poi ci vuole un contratto tra privati? Come funziona? Help!! Saluti Angela

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Angela, non credo esista una regola (e anche se esiste, io non la conosco...) che indichi se la macchina venduta debba essere immatricolata nel nuovo stato dal venditore o dal compratore...Tirando ad indovinare, non credo spetti a voi immatricolare la macchina, ma dovete chiedere alla motorizzazione della citta' dove verra' immatricolata la macchina.

      Delete
  10. Ciao
    stamattina sono stato fermato dalla polizia e mi hanno intimato di registrare l´auto in Germania entro una settimana o mi requisiranno la targa italiana. ho cercato di spiegare loro che sto avendo problemi a fare l´assicurazione tedesca (richiesta di documenti per farmi valere la mia classe di merito attuale).Mi trovo in Germania da Novembre e pensavo di avere 6 mesi di tempo per la registrazione ma mi hanno detto che andava fatta subito appena arrivato. Tra l´altro hanno detto che mi manderanno a casa la tassa da pagare (non ho capito se intendevano una multa o il bollo auto tedesco).Sapete se la regola dei 6 mesi esiste o no?

    ReplyDelete
    Replies
    1. aggiungo che possiedo l´Anmeldung ma non sono ancora registrato all´AIRE e quindi credo ufficialmente residente in Italia ancora

      Delete
    2. Ciao, mi sembra di aver letto che adesso avresti l'obbligo di registrare l'auto entro 3 mesi e non 6. Dal momento che la immatricoli in Germania ti faranno pagare il bollo (come in Italia). Per evitare di pagare due bolli quindi devi fare richiesta per cancella la tua auto dal PRA italiano. Riguardo all'assicurazione devo dire che (dopo piu di un anno di problemi) anche l'ADAC mi ha riconosciuto, almeno in parte, la classe di merito, ma come suggerisco in questo post, sempre meglio vedere se esiste la versione tedesca della compagnia assicuratrice che hai usato in Italia perche' rende il passaggio piu facile.
      Per quanto riguarda il fatto di non essere registrato all'AIRE non credo cambi nulla.
      Ciao

      Delete
    3. Grazie...vedró cosa poter fare in una settimana. mi hanno trattato come un evasore fiscale e proprio oggi ho pure pagato il GEZ che non so quanti tedeschi il realtá paghino.Non si rendono conto che la burocrazia richiede tempo

      Delete
    4. Ciao Michele,

      leggo che l'ADAC ti ha riconosciuto la tua classe. Io ho acquisito la classe di rischio della mia famiglia mediante la legge Bersani ed in Germania non me la voglio riconoscere. L'unica agevolazione che mi riconoscono è l'inquadramento nella classe di rischio definita dalla data di stipula della mia polizza assicurativa (1 anno e mezzo).
      Ti hanno riconosciuto la classe definita della legge Bersani? Mi spieghi la magia?

      Grazie
      Alessio

      Delete
    5. Ciao Alessio,

      nessuna magia! All'ADAC guardano esclusivamente l'attestato di rischio, quello in cui vengono riportati gli incidenti negli ultimi 5 anni. Io ho acquisito la classe piu' di 5 anni fa, e sull'attestato non risultano incidenti negli ultimi 5 anni anni. Quindi mi hanno "scontato" i 5 anni riportati nel documento, ma non mi hanno riconosciuto per intero la classe italiana (acquisita con la Bersani). In conclusione, non credo che sia possibile farti riconoscere la classe acquisita tramite la Bersani, ma solo gli anni senza incidenti riportati sull'attestato.
      Ciao
      M.

      Delete
  11. Scusa la domanda forse poco pertinente,ma non so più a chi chiedere.
    Ho una moto cinese con tutta la relativa documentazione,(COC,collaudi TUV,ecc.) ma la motorizzazione taliana pretende delle dichiarazioni di autenticità dei documenti della fabbrica.
    Mi dicono che una soluzione può essere immatricolare il veicolo in Germania dove sono accettati i documenti che la casa ha inviato e quindi re-immatricolare in Italia. Puoi indicarmi chi si occupa di questo? Grazie. Giovanni

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Giovanni,
      purtroppo non ho idea di chi potrebbe aiutarti...

      Delete
  12. Ok Michele, grazie comunque
    Giovanni

    ReplyDelete
  13. Ciao Michele,

    ho letto il tuo post e vorrei anch'io immatricolare l'auto qui in Germania. Non mi è chiaro cosa sia 'sto COC: è il libretto di circolazione, giusto?
    Alla motorizzazione devo portare i documenti italiani più il TÜV, giusto? Le traduzioni certificate le fanno loro oppure posso farle io?
    L'assicurazione on-line non riesco a farla, perché mi chiedono sempre la targa tedesca, che non ho. Cosa mi consigli di fare?
    Grazie e ciao,

    Vincenzo

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Vincenzo, il COC e' il Certificato di Conformita. Non so se riporta esattamente le informazioni del libretto di circolazione....ma dovrebbe essere equivalente.
      Oltre al TÜV dei ovviamente avere anche il COC.
      Per le traduzioni certificate te ne devi occupare te.
      Per fare l'assicurazione mi sembra di ricordare che mi abbiano dato un "Numero assicurativo elettronico" provvisorio, una volta che ho immatricolato l'auto...Se hai un agenzia ADAC vicina, prova a chiedere a loro come fare.
      M.

      Delete
  14. Buongiorno Michele e grazie per il Blog! Chiarissimo. Purtroppo ho lo stesso problema di Vincenzo. Ossia, non ho ancora la targa tedesca, sono nello stadio: prendere appuntamento per il Tüv, farmi fare il COC e così via. Devo teoricamente farmi togliere la targa e rimettere una targa nuova tutto nella stessa giornata, nonché l'assicurazione, ma nel momento in cui la targa viene rimossa, e non ho ancora la targa tedesca, la mia assicurazione ancora italiana, può coprire la macchina comunque? La posso "muovere" nel momento in cui ho una targa tedesca, ma non ho ancora stipulato l'assicurazione tedesca? Mi pare di dedurre che non sia possibile. Cosa si può fare nel tragitto tüv - casa e assicurazione on-line/assicurazione? Grazie! Cristina

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Cristina, la tua assicurazione italiana ti copre fino a quando hai le targhe italiane.
      Dal momento che le togli, la macchina non e' piu assicurata.
      E poi, per avere le targhe tedesche devi consegnare quelle italiane, quindi non capisco bene cosa tu vuglia fare...
      Il mio consiglio era di fare tutto (TÜV e COC) nello stesso posto; una volta che hai ottenuto le targhe nuove torni in officina (in bici o in tram :-) ) e te le fai montare. L'assicurazione dovresti essere in grado di stipularla PRIMA che l'immatricolazione sia avvenuta.

      Delete
  15. ciao Michele, ho un problema che a mio avviso non esiste!
    Io ho un auto con targa italiana, ho da poco fatto residenza in Germania e già preventivato l'assicurazione. L'auto è intestata a mio padre,e a sua volta ha chiesto il rimborso dell'assicurazione (italiana), dove quest'ultima ha chiesto un atto di vendita per poter liberare la macchina dal contratto assicurativo, dicendomi che ha un costo di 130€. Per poter poi immatricolare la macchina in Germania. Mi chiedo, "l'atto di vendita può essere fatto anche privatamente visto che siamo padre e figlio??".
    Allora ho detto cosa è che serviva esattamente per avere il rimborso e, mi ha risposto, il cedolino che in italia abbiamo vicino al vetro , il contratto assicurativo (tutto il fascicolo), e un documento attestante che l'auto non ha più targa tedesca,quindi una volta che io eseguo immatricolazione in germania e gli invio una copia di qualcosa dove attesta che l'auto non ha più targhe italiane ma quelle tedesche, non è pur sempre un modo non contestabile??? Resta comunque il problema che io sono in Germania e mio padre in Italia..
    Per cortesia , sapresti dirmi come fare, evitando di correre il rischio che l'assicurazione non mi rimborsi più il premio assicurativo?
    In attesa di un tuo riscontro , colgo l'occasione per ringraziarti in merito a tutte le informazioni che dai.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao, purtroppo non so se l'atto di vendita possa essere fatto privatamente...vi conviene chiedere prima di procedere...
      L'unica cosa che posso dirti e' che una volta immatricolata l'auto in Germania hai tutti i documenti per provare che l'auto ha targhe tedesche e questo dovrebbe essere sufficiente (a mio parere) per ottenere il premio assicurativo.
      Altri visitatori avevano il problema di avere la macchina intestata ad un famigliare; credo che la cosa migliore (e piu' economica) sia di portare il proprietario durante l'immatricolazione in Germania, e vedere se nel processo te la puoi intestare (cosi risparmi il passaggio di proprieta). Ciao.

      Delete
  16. Caro Michele,
    ho recentemente registrato la mia auto italiana in germania. La motorizzazione tedesca si é tenuta il libretto e le targhe italiane rilasciandami una nuova documentazione.
    Volevo sapere da te se ora devo comunicare alla motorizzazione italiana qualcosa e, in caso, che documentazione devo presentare.
    Grazie per l'aiuto e complimenti!
    Mauro

    ReplyDelete
  17. Ciao Mauro,

    si devi andare al PRA per completare la cancellazione.
    Qui

    http://micheleburigo.blogspot.de/search?updated-min=2012-01-01T00:00:00%2B01:00&updated-max=2013-01-01T00:00:00%2B01:00&max-results=1

    trovi qualche informazione che spero possa tornarti utile.
    Ciao
    M.

    ReplyDelete
  18. Salve Michele vorrei sapere se bisogna pagare una tassa di circolazione in Germania.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Si! e anche abbastanza cara...ma dipende dalla citta'!
      Piu la citta' e' grande e piu e' alta la tassa...mi sembra!
      La cosa "bella" che ti tolgono i soldi in automatico dal conto...cosi non ti puoi dimenticare!
      Ciao
      M.

      Delete
  19. Ciao Michele, forse tu puoi aiutarmi. Sto cercando di avere infomrazioni su una normativa tedesca riguardo alle vetture a metano (con impianto si serie). La certificazione di collaudo che il StVZO classifica come ANLAGE XVII nr. 2.4...in sostanza il certificato di collaudo delle bombole a metano di una vettura. Quanto Vale questo certificato??? o detta in senso contrario, ogni quanto tempo devono essere revisionate le bombole delle vetture a metano in germania?
    Spero tu possa darmi questa infomrazione...sto impazzendo!

    ReplyDelete
  20. Ciao Michele,

    purtroppo non ho idea di cosa tu stia parlando....
    Mi dispiace molto....
    Mgari qualcuno che leggera' il blog potra darti qualche informazione in piu'...
    Ciao e in bocca al lupo
    M.

    ReplyDelete
  21. Ciao Michele,
    dalle risposte direi che sei un mito :)
    Mi viene un dubbio. Se ho la residenza sia in Italia che in Germania (torno a casa ogni 20-30 giorni), l'auto con che targa deve girare?
    Come fanno i tedeschi a sapere dove ho la residenza?
    L'auto è intestata a mio padre che ogni tanto mi viene a trovare (io torno in aereo), che quindi viene solo in vacanza. Come funziona?

    Grazie mille!
    Alessandro

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ahaha "mito" mi sembra davvero una parola un po grossa!!!
      Se torni ogni 20 giorni in Italia, secondo me non hai bisogno di cambiare le targhe.
      Ma non ho capito una cosa...se tu torni in aereo...allora e' tuo padre che viene a trovarti ogni mese? Ma poi dici che viene solo in vacanza...mmm mi sa che non ho capito bene cosa intendi.
      Comunque, se torni spesso in Italia (con la macchina, non con l'aereo!!!), non devi cambiare le targhe, perche puoi sempre dire che l'auto viene usato ancora per circolare in Italia.
      Certo se torni spesso, ma in aereo...
      Ciao!
      M.

      Delete
    2. Grazie della risposta e per il tuo tempo!
      Il discorso fondamentale secondo me è che la macchina è intestata a mio padre, che ha solo la residenza in Italia.
      Comunque per chiarire la cosa, ogni tanto torno in aereo (quindi per 3-4 mesi la macchina è sempre in Germania), ma a volte la macchina torna in Italia (guido io o mio padre che, fortunato lui, è in pensione!). Per ora mi sa che non cambio la targa...devo anche capire se voglio rimanere qua.
      Ho girato la tua guida a qualche conoscente, e ti ringrazia molto!

      Grazie!
      Alessandro

      Delete
  22. come ho scritto nell altro topic, io ho fatto "parlare" tra loro le due filiali (italiana e tedesca) della stessa compagnia online, ma comunque l equiparazione totale della classe di merito è una pure utopia. Si attaccano al fatto che le classi funzionano in maniera diversa. Comunque alcune informazioni vengono passate, e almeno non si ha bisogno di nessuna traduzione giurata: alla fine nel mio caso, provenendo da una città italiana dove le assicurazioni sono alle stelle, ho avuto comunque una buona tariffa. Non posso quindi lamentarmi troppo. Il grosso problema sarà se tornerò un giorno in Italia....comunque tenete conto che l attestato di rischio ha validità 5 anni....quindi un po di tempo per decidere ce l ho.
    Saluti

    ReplyDelete
  23. Ciao Michele, mi chiamo Fabio.
    Che tu sappia, quando è obbligatorio immatricolare l'auto in Germania?
    Al momento non sono residente, in quanto non ho ancora effettuato l'Anmeldung essendo in Germania da poco tempo.
    L'auto non è di mia proprietà ma di un parente stretto che non la utilizza più e me la lascia e per il momento non ha problemi a mantenerne la proprietà.
    In queste condizioni sono obbligato a immatricolare l'auto in Germania?
    Grazie!
    Fabio

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Fabio,
      devi immatricolarla quando la usi in Germania, il che coincide spesso con il momento in cui prendi la residenza. L'obbligo di cambiare le targhe e' indipendente dal proprietario (e dalla sua residenza), ma forse in questo caso e' piu' facile convincere la Polizia che usi la macchina prevalentemente in Italia. Il vero problema e' che se non sei te il proprietario non so se puoi immatricolarla in Germania senza la sua presenza.
      Ciao
      M.

      Delete
  24. Scusa michiele burigo vorrei comprate un auto d epoca italiana già radiata e il padrone mi ha detto che ha il certificato di proprietà cosiddetto foglio complementare e sufficiente per immatricolarla?

    ReplyDelete
  25. ciao michele,grazie innanzitutto per il tuo blog utilissimo,mi chiamo angelo,vivo in bavaria da 2 anni ho la moto ferma in italia e devo portarla in germania,non ho ancora la residenza tedesca,vorrei sapere tutto l'iter per poter immatricolare la moto in germania.
    grazie in anticipo ad una tua eventuale risposta grazie

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao, assumendo che non ci sia differenza tra l'immatricolare una moto o una macchina qui (http://micheleburigo.blogspot.de/2010/10/immatricolare-macchina-italiana-in.html?showComment=1425229670619#c5266808665786876974) trovi tutte le informazioni sulla procedura da adottare.
      Ciao!
      M.

      Delete
  26. Ciao Michele! grazie per le utilissime informazioni!
    scrivo perché mi trovo un po' in difficoltà, mi sono stati richiesti dei documenti aggiuntivi: tipo "HU/AU-Bescheinigung" e soprattutto documentazione non più vecchia di 3 mesi... ho allegato la procedura qui sotto. Ma è normale? Sto cercando di fare le pratiche ad Hofheim vicino a Francoforte.

    - die italienischen Fahrzeugpapier und die EG-Übereinstimmungserklärung mit EG-Typgenehmigungsnummer,
    Sollte die EG-Übereinstimmungsbescheinigung nicht vorliegen, müssen Sie ein Datenblatt von einem deutschen TÜV erstellen lassen.
    - die gültige HU/AU-Bescheinigung (wenn das Fahrzeug noch nicht älter als 3 Jahre ist) ebenfalls von einem deutschen TÜV
    - die Nummer der elektronischen Versicherungsbestätigung (eVB) einer deutschen Kfz.-Versicherung
    - Ihre Bankdaten zum Ausfüllen eines SEPA-Lastschriftmandat für die Kfz.-Steuererhebung
    - Ihre Identitätsdokumente (Reisepass oder Personalausweis mit Meldebescheinigung, die nicht älter als 3 Monate sein darf)
    - einen Eigentumsnachweis (letzter Kaufvertrag/Rechnung mit allen Angaben)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao, se capisco bene, ti stanno chiedendo di procurarti il foglio TÜV. Non so cosa sia il HU/AU, ma anche quello te lo rilascia il TÜV. Il numero elettronico dell'assicurazione (eVB) te lo rilascia l'assicurazione (tedesca) quando stipuli un nuovo contratto. Poi vogliono anche i tuoi dati bancari cosi' ti possono prelevare automaticamente i soli per il bollo. Naturalmente ti chiedono un documento (recente) e per finire il certificato di proprieta'.
      Non credo che i documenti richiesti siano diversi da quelli che ho descritto nel mio post precedente. Quindi si, mi sembra sia normale!
      Ciao!
      M.

      Delete
  27. Ciao,sto per trasferirmi in germania con l'auto e passerò per il momento solo il domicilio li senza residenza in quanto non so se resterò solo alcuni mesi o anni. devo immatricolare l'auto subito o entro sei mesi anche con solo il domicilio o posso farlo anche dopo un anno? non vorrei doverla reimmatricolare in Italia se dovessi tornare in Italia dopo un anno

    ReplyDelete